Perché FORLAB

FORLAB si configura come un team di professionisti e ricercatori in grado di mettere i risultati scientifici e tecnologici d’avanguardia al servizio delle reali esigenze del mondo forense e degli operatori del settore.

Casi trattati

Una lista esemplificativa dei casi trattati:

Cosa offriamo

Attraverso i servizi di consulenza, in FORLAB vogliamo offrire al cliente qualcosa di credibile e spendibile in giudizio, che possa cambiare l’esito del procedimento:

  • La credibilità viene dalla solida conoscenza scientifica e tecnologica del team, le sue partnership importanti, la natura universitaria del laboratorio;
  • La spendibilità è sostenuta dall’utilizzo di metodi conformi alle linee guida del contesto forense;
  • L’impatto sull’esito del procedimento si basa sull’utilizzo di tecnologie che consentono di verificare origine e autenticità dei dati ed estrarre contenuti informativi rilevanti.

La sensibilità per l’aspetto di divulgazione scientifica, proveniente dalla matrice accademica di FORLAB, ci ha spinto a proporre una serie di corsi di formazione, che coprono un’ampia gamma di livelli: corsi di base, rivolti a chi non ha una formazione tecnologica, e corsi altamente specialistici per potenziare le competenze di esperti del settore e di componenti delle Forze dell’Ordine.

Il valore del dato multimediale

I dati multimediali rappresentano sempre più una fonte importante di informazioni e possono costituire elementi probatori determinanti. In quanto dati digitali, la loro gestione in ambito forense è soggetta alle recenti normative (legge 48/2008) e standard internazionali (ISO 27037-27043). Al momento c’è ancora una profonda cesura tra la comunità scientifica e industriale che sviluppa metodi  e sistemi per l’elaborazione e la verifica dei contenuti multimediali, ed il mondo investigativo e forense che spesso non è a conoscenza delle potenzialità offerte dall’analisi di questi dati. Ad esempio, a partire dall’analisi di una fotografia digitale è possibile risalire al momento e alla posizione esatta in cui è stata acquisita, così come ottenere informazioni sul dispositivo che l’ha generata.

È fondamentale, per poter utilizzare nel migliore dei modi i dati audio/visuali digitali come possibili fonti di prova:

  • acquisire, conservare e presentare le prove digitali in modo compatibile al contesto forense;
  • estrarre informazioni rilevanti dai contenuti multimediali.